.
Annunci online

  destroy time to kill
 
Diario
 


ATTENZIONE:
l'e-mail presente nei
contatti non è più
funzionale, ecco la nuova:
skyx2k4@hotmail.com
(che poi era la vecchia)



rosso come la passione
che brucia, consuma...
sei pronto?
... coming soon




42 giorni dopo

Dalle ceneri risorgo,
 è un ritorno necessario,
 una seconda vita









 

 


14 giugno 2006

DECADENZA

Uno sguardo enigmatico come la rete in cui sono avvolto.

Ti senti affranto, svuotato, annullato; è la stessa triste sensazione che trasformò la lenta agonia dell’impero romano nel termine “Decadenza”.
sono veramente giunto al limite, un limite che a differenza di tante formule matematiche non tende ad infinito… Peccato che la vita non sia tangibile attraverso i numeri o almeno solo in piccola parte, il che di per se è l’unica nota positiva e positivistica che riesco a trovare in un calderone di pensieri bollenti, convulsi, azzerati.
Però mi è piaciuto molto il modo in cui ho ceduto, così plateale ed epico…

L’ennesima cessione muscolare simbolo di della mia impossibilità ad agire, di tornare ai fasti di un tempo, di far rivivere 8 intensi anni.
La rivendicazione dei miei diritti, di ciò che allo stesso tempo ha e non ha importanza per me stesso
L’immagine di una struttura cellulare infiammata che necessita di venire operata con urgenza
L’azzeramento psicologico che ho dovuto subire da chi mi ha inserito nella sua lista nera causandomi un esaurimento nervoso… pur non volendolo pur fregandomene, ma agendo ugualmente.
E infine lui, il “correlativo oggettivo” perfetto per descrivere la mia ambivalente situazione, il pugno della rabbia funesta che evapora odio e spezza le ossa.
Non vedo l’ora che tutto finisca e che tutto ricominci

Penso che chi non sappia quello che è successo oggettivamente questa settimana faccia fatica a capire, ma parole elitarie colgono maggiormente il nucleo di quello che vorrei descrivere.



NIENTE DA FARE... DECADOOOOO, è ora di tirarsi un po su...




permalink | inviato da il 14/6/2006 alle 11:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (37) | Versione per la stampa


9 maggio 2006

Scelte Moraviane

negli ultimi mesi ho parecchio trascurato il blog, questa piccola creatura, che come per tutte le cose "in piccolo" ovviamente tratto da grande...

è così siamo ormai entrati nel clima scolastico di maggio.. ancora pochi giorni ed inizierà un vero tuor de force per 2 settimane...; che angoscia.. soprattutto pensando che non ho ancora ben stabilito quale sarà il mio futuro: universitario e soprattutto di "vita"; una decisione che entro 2 mesi giungerà pericolosamente... spesso ho la sensazione di essere affetto da "noia", e di certo il fatto che faccia anche una tesina su tale argomento non ha di certo evitato che mi immedesimassi in essa...    l'impossibilità di avere un rapporto con la realtà...  Moravia è veramente geniale


eccoci: "Io&Lei" - "Irvanus&Ovidia" - "Valeccus&Tiziule" cosa accadrà in futuro?




permalink | inviato da il 9/5/2006 alle 16:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


31 marzo 2006

Freccette gelate dal passato



a volte ritornano....
e così la nostra cara amica sarhi mi ha spedito questa fantastica foto in cui incredibilmente eravamo tutti iniseme ad inizio gennaio (o fine dicembre?! mah!), fantastico, che bella serata che fu!

certo, ero un po devastato, in quanto ho passato buona aprte della serata a rotolarmi nella neve! ahahah, (anche la maria era sensibilmente stata abusata nella neve ahahahahhah!) e poi quanti ricordi, le freccette, i karaoke, la cenetta, e soprattutto:
IL MASAI!!!!!!!!!!!! ahhhhhhhhhh! (solo i presenti possono sapere eheh!)




permalink | inviato da il 31/3/2006 alle 14:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


23 marzo 2006

DEGENERE

ogni volte che ad una festa spunta una fotocamera la situazione degenera sempre!!!



OH MY GOD!, come direbbe l'australiana!




permalink | inviato da il 23/3/2006 alle 13:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa


7 marzo 2006

Susha VS Destroy



ecco il piccolo angolo del TRASH! eheh!
come al solito con delle facce tremende!
e secondo voi chi vincerà la sfida?!......




permalink | inviato da il 7/3/2006 alle 17:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa


25 febbraio 2006

CERTE NOTTI

“certe notti”, sono quelle notti che vorresti non finissero mai, quelle notti magiche, intrise di passione e dolcezza.
Capita così che un viaggio a Firenze si trasformi in un qualcosa di indimenticabile, io ero molto agitato, teso all’idea di conoscere finalmente di persona LUI.

Finchè sei arrivato, così schietto e solare, già pronto con un regalino tutto per me, e subito si è instaurata tra di noi una certa confidenza, fino ad arrivare nella tua colorata casetta, dove abbiamo discusso in maniera molto amichevole e tranquilla delle nostre vite, delle nostre prospettive, delle nostre passioni, mentre gli sguardi e gli atteggiamenti si facevano gradualmente sempre più complici...      Poi mi hai portato fuori a cena in un posto meraviglioso, solo noi, incuranti degli occhi maliziosi che ogni tanto si giravano per fissarci; una cenetta fantastica, al lume di una candela e dei tuoi occhi che iniziavo a fissare intensamente.

Come in una curva esponenziale, la complicità aumentò sempre di più, finchè arrivammo nel “porto” della serata, un luogo sia di arrivo che d’inizio e mi sembrò di vivere un sogno.
Una terrazza, immersa nel blu del cielo, circondata dal lento scorrere dell’arno e illuminata dalle luci del ponte vecchio, un posto magico, e con il pretesto del dolce venticello che soffiava su Firenze iniziammo ad abbracciarci, fino a sfociare nel “Bacio”, quello per eccellenza, quello che non si scorda mai, che ti rimane impresso nel cuore…
Abbiamo vissuto un momento indimenticabile, incuranti dei passanti che uscivano dal bar, immersi nel nostro mondo fatto di abbracci e baci: io lui e lo splendido scenario da favola che tingeva di sogni i nostri corpi.  Poi arrivò anche la “notte”, e con il crescere della nostra “intesa” rimanemmo fino all’alba a baciarci, coccolarci, stringerci forte. Come mi sussurravi nell'orecchio eravamo praticamente un unico corpo, non riuscivamo a fare a meno l'uno dell'altro... incredibile. Non dimenticherò mai i tuoi occhietti che alla fine di ogni bacio iniziavo a fissare curiosamente e in cui avrei voluto perdermi per sempre; lui si prendeva cura di me e io di lui, è stato qualcosa di indescrivibile, di affascinante, unico.

Non pensavo che il mio viaggio a Firenze potesse riempire in modo così prorompente il mio cuore, ed anche se effettivamente ci speravo, non avrei mai immaginato di passare simili momenti di felicità emotiva; la notte sembrava interminabile, era eterna ai nostri cospetti, tu avresti voluto fermare il tempo ed io seguirti in quella dimensione. Non dimenticherò mai il tuo sguardo, ho la certezza che lo rivedrò molto presto, anche perché non saranno soltanto i miei arti a portarmi in maniera fugace da te, sarà sicuramente qualcos’altro; inoltre so anche di non essere un “oggetto” ma qualcosa a cui tieni, e non potrei essere più felice di così.

Ti voglio bene




permalink | inviato da il 25/2/2006 alle 19:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa


13 febbraio 2006

SONO VIVO!

non sono morto, scusate!!! semplicemente ho avuto un periodo di crisi mistica in cui ho pubblicato articoli nel blog di una discoteca!!! il posto dove ci sono le famose foto delle mutande verdi e fondamentalmente tutto quello che non ho scritto QUI dal 30 Gennaio fino ad OGGI

http://www.hub.fm/index.php?module=v4bJournal&func=journal_view&uid=4041&mode=detail

ahahahahaHAH!!




permalink | inviato da il 13/2/2006 alle 20:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa


29 gennaio 2006

IRAVUNS - J DAY



ieri serà è andata così, non so se pubblicare qualche foto però.... tra perizomi di caramelle e mutande verdi.....




permalink | inviato da il 29/1/2006 alle 17:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa


26 gennaio 2006

UN BACIO, UN ABBRACCIO e UNA COTTA che scotta

Forse sarebbe stato l’amore della mia vita, forse ci saremmo amati per sempre, peccato che non sia così e che non lo sarà mai…
Possibile che una cotta vada avanti ormai da anni?, sono stufo, sinceramente non è che sia un grande problema, spesso riesco a far cadere tutto nel dimenticatoio però a volte vorrei tanto averti tutto per me…

Il mio non sarà amore, purtroppo non è mai stata neanche una vera amicizia, eppure quando ti sentivi affranto, quando avevi bisogno di un aiuto, quando meno te lo aspettavi, avrei voluto darti una mano, abbracciarti e sussurrarti nell’orecchio che c’ero io a pensare a te.
Purtroppo non è così e mai lo sarà, ma quante volte avrei voluto abbracciarti e sentirmi protetto dal tuo calore… quante volte avrei voluto coccolarti nelle mie braccia, quante volte ho sofferto per un’amore che non sarà mai ricambiato ed un’amicizia che non sarà mai importante.
Quante volte avrei voluto addormentarmi nelle tue braccia e curare con un bacio ciò che non ha altri rimedi, fissarti negli occhi e perdermi nella tua dolcezza.
Quante volte ho pianto e sofferto pensando che dovrei smetterla di sognare e farmi del male.

Un abbraccio, un bacio
Sono stufo di soffrire




permalink | inviato da il 26/1/2006 alle 20:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa


25 gennaio 2006

DEGENERE

PROBLEMA TECNICO - Ex "DEGENERE"




permalink | inviato da il 25/1/2006 alle 17:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa

sfoglia     maggio       
 

 rubriche

Diario
3eye Greateast Hits
kill music

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

skx
arctic
vertigo
miky
serpe
xsempre
giorch
flugar
frog
sika

Blog letto 39710 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom